ANALISI

Analisi finanziaria: Definizione, importanza e tipologie

Che cos’è l’analisi finanziaria?

L’analisi finanziaria è il processo di valutazione di aziende, progetti, bilanci e altre operazioni finanziarie per determinarne le prestazioni e l’adeguatezza. In genere, l’analisi finanziaria serve ad analizzare se un’entità è sufficientemente stabile, solvibile, liquida o redditizia da giustificare un investimento monetario.

RISULTATI CHIAVE

  • Se condotta internamente, l’analisi finanziaria può aiutare i gestori di fondi a prendere decisioni commerciali future o a rivedere le tendenze storiche dei successi passati.
  • Se condotta all’esterno, l’analisi finanziaria può aiutare gli investitori a scegliere le migliori opportunità di investimento.
  • L’analisi fondamentale e l’analisi tecnica sono i due tipi principali di analisi finanziaria.
  • L’analisi fondamentale utilizza indici e dati di bilancio per determinare il valore intrinseco di un titolo.
  • L’analisi tecnica parte dal presupposto che il valore di un titolo sia già determinato dal suo prezzo e si concentra invece sulle tendenze del valore nel tempo.

Capire l’analisi finanziaria

L’analisi finanziaria viene utilizzata per valutare le tendenze economiche, definire la politica finanziaria, costruire piani a lungo termine per l’attività aziendale e identificare progetti o aziende da investire. Ciò avviene attraverso la sintesi di numeri e dati finanziari. Un analista finanziario esamina a fondo i rendiconti finanziari di un’azienda: conto economico, stato patrimoniale e rendiconto dei flussi di cassa. L’analisi finanziaria può essere condotta sia nell’ambito della finanza aziendale che in quello della finanza d’investimento.

Uno dei modi più comuni di analizzare i dati finanziari è quello di calcolare gli indici dai dati del bilancio per confrontarli con quelli di altre aziende o con le performance storiche dell’azienda stessa.

Ad esempio, il rendimento delle attività (ROA) è un indice comunemente utilizzato per determinare l’efficienza di un’azienda nell’utilizzo delle proprie attività e come misura della redditività. Questo rapporto può essere calcolato per diverse aziende dello stesso settore e confrontato tra loro nell’ambito di un’analisi più ampia.

Analisi finanziaria degli investimenti

Nella finanza d’investimento, un analista esterno all’azienda conduce un’analisi a fini di investimento. Gli analisti possono adottare un approccio di investimento top-down o bottom-up. Un approccio top-down cerca innanzitutto le opportunità macroeconomiche, come i settori ad alta performance, e poi scende in profondità per trovare le migliori società all’interno di quel settore. A questo punto, analizzano ulteriormente i titoli di società specifiche per scegliere quelle potenzialmente vincenti come investimento, esaminando da ultimo i fondamentali di una particolare società.

L’approccio bottom-up, invece, prende in esame una società specifica e conduce un’analisi dei rapporti simile a quella utilizzata nell’analisi finanziaria aziendale, esaminando i risultati passati e le performance future previste come indicatori di investimento. L’investimento bottom-up obbliga gli investitori a considerare innanzitutto i fattori microeconomici. Questi fattori includono la salute finanziaria complessiva di un’azienda, l’analisi dei bilanci, i prodotti e i servizi offerti, la domanda e l’offerta e altri indicatori individuali della performance aziendale nel tempo.

Tipi di analisi finanziaria

Esistono due tipi di analisi finanziaria: l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica.

Analisi fondamentale

L’analisi fondamentale utilizza i rapporti raccolti dai dati del bilancio, come l’utile per azione (EPS) di una società, per determinare il valore dell’azienda. Utilizzando l’analisi dei rapporti, oltre a un esame approfondito della situazione economica e finanziaria dell’azienda, l’analista è in grado di determinare il valore intrinseco del titolo. L’obiettivo finale è quello di ottenere un numero che l’investitore può confrontare con il prezzo attuale del titolo per capire se questo è sottovalutato o sopravvalutato.

Analisi tecnica

L’analisi tecnica utilizza le tendenze statistiche raccolte dall’attività di trading, come le medie mobili (MA). In sostanza, l’analisi tecnica parte dal presupposto che il prezzo di un titolo rifletta già tutte le informazioni pubblicamente disponibili e si concentra invece sull’analisi statistica dei movimenti di prezzo. L’analisi tecnica cerca di comprendere il sentimento del mercato che sta alla base dell’andamento dei prezzi, ricercando modelli e tendenze piuttosto che analizzando gli attributi fondamentali di un titolo.

Perché l’analisi finanziaria è utile?

L’obiettivo dell’analisi finanziaria è analizzare se un’entità è sufficientemente stabile, solvibile, liquida o redditizia da giustificare un investimento monetario. Viene utilizzata per valutare le tendenze economiche, definire la politica finanziaria, costruire piani a lungo termine per l’attività aziendale e identificare progetti o aziende da investire.

Come si svolge l’analisi finanziaria?

L’analisi finanziaria può essere condotta sia in ambito di corporate finance che di investment finance. Un analista finanziario esamina a fondo i rendiconti finanziari di un’azienda: conto economico, stato patrimoniale e rendiconto dei flussi di cassa.

Uno dei modi più comuni per analizzare i dati finanziari è quello di calcolare gli indici dai dati del bilancio per confrontarli con quelli di altre aziende o con le prestazioni storiche dell’azienda. Un’area chiave dell’analisi finanziaria aziendale consiste nell’estrapolare i risultati passati di un’azienda, come gli utili netti o il margine di profitto, per stimare i risultati futuri dell’azienda.

In conclusione

L’analisi finanziaria è la chiave di volta per prendere decisioni più intelligenti e strategiche sulla base dei dati finanziari sottostanti di un’azienda. Che si tratti di analisi aziendale, di investimento o tecnica, gli analisti utilizzano i dati per esplorare le tendenze, comprendere la crescita, individuare le aree di rischio e supportare il processo decisionale. L’analisi finanziaria può comprendere l’analisi delle variazioni dei bilanci, il calcolo degli indici finanziari o l’analisi delle variazioni operative.