BONDS

I principi fondamentali delle obbligazioni

Le obbligazioni rappresentano i debiti degli emittenti, come le società o i governi. Questi debiti vengono tagliati e venduti agli investitori in unità più piccole. Ad esempio, un’emissione di debito di 1 milione di dollari può essere suddivisa in mille obbligazioni da 1.000 dollari. In generale, le obbligazioni sono considerate un investimento più conservativo rispetto alle azioni e sono più privilegiate rispetto alle azioni in caso di fallimento dell’emittente. Inoltre, le obbligazioni pagano regolarmente gli interessi agli investitori e restituiscono l’intero capitale prestato alla scadenza dell’obbligazione. Di conseguenza, i prezzi delle obbligazioni variano inversamente ai tassi di interesse, scendendo quando i tassi salgono e viceversa.

I mercati obbligazionari sono molto liquidi e attivi, ma possono passare in secondo piano rispetto alle azioni per molti investitori al dettaglio o part-time. I mercati obbligazionari sono spesso riservati agli investitori professionali, ai fondi pensione, agli hedge fund e ai consulenti finanziari, ma questo non significa che gli investitori part-time debbano stare alla larga dalle obbligazioni. Anzi, con l’avanzare dell’età le obbligazioni rivestono un ruolo sempre più importante nel portafoglio e, per questo motivo, imparare a conoscerle ora ha un buon senso finanziario. In effetti, un portafoglio diversificato di azioni e obbligazioni è consigliabile per gli investitori di ogni età e tolleranza al rischio.

RISULTATI CHIAVE

  • Le obbligazioni sono titoli di debito emessi da società, governi o altre organizzazioni e venduti agli investitori.
  • La garanzia per le obbligazioni è tipicamente la capacità di pagamento dell’emittente di generare entrate, sebbene possano essere utilizzati anche beni fisici come garanzia.
  • Poiché le obbligazioni societarie sono generalmente considerate più rischiose dei titoli di Stato, di solito hanno tassi di interesse più elevati.
  • Le obbligazioni hanno caratteristiche diverse dalle azioni e i loro prezzi tendono a essere meno correlati, rendendo le obbligazioni un buon diversificatore per i portafogli di investimento.
  • Inoltre, le obbligazioni tendono a pagare interessi regolari e stabili, il che le rende adatte a chi ha un reddito fisso.

Che cos’è un’obbligazione (BOND)?

Quando si acquista un’azione, si compra una quota microscopica della società. È vostra e partecipate alla crescita e alle perdite. Un’obbligazione, invece, è un tipo di prestito. Quando una società ha bisogno di fondi per una serie di motivi, può emettere un’obbligazione per finanziare il prestito. Come nel caso di un mutuo per la casa, l’azienda chiede una certa somma di denaro per un periodo di tempo prestabilito. Allo scadere di tale periodo, la società rimborsa interamente l’obbligazione. Durante questo periodo, la società paga all’investitore un importo prestabilito di interessi, chiamato cedola, a date prestabilite (spesso trimestrali).

I principali tipi di obbligazioni sono:

  • Governative
  • Societarie/Aziendali
  • Municipali
  • Ipotecarie
  • Del Tesoro

I titoli di Stato sono generalmente i più sicuri, mentre alcune obbligazioni societarie sono considerate le più rischiose tra i tipi di obbligazioni comunemente conosciuti.

Per gli investitori, i rischi maggiori sono il rischio di credito e il rischio di tasso d’interesse. Poiché le obbligazioni sono debiti, se l’emittente non riesce a ripagare il proprio debito, l’obbligazione può andare in default. Di conseguenza, quanto più rischioso è l’emittente, tanto più alto sarà il tasso d’interesse richiesto per l’obbligazione (e tanto maggiore il costo per il mutuatario). Inoltre, poiché il prezzo delle obbligazioni varia in funzione dei tassi di interesse, se i tassi aumentano il valore delle obbligazioni diminuisce.

Come acquistare le obbligazioni

La maggior parte delle obbligazioni è ancora negoziata over the counter (OTC) attraverso i mercati elettronici. Per gli investitori individuali, molti broker applicano commissioni più elevate per le obbligazioni, poiché il mercato non è così liquido e richiede ancora di chiamare i desk obbligazionari in molti scenari di acquisto e vendita. Altre volte, un broker-dealer può avere determinate obbligazioni nel suo inventario e può vendere ai suoi investitori direttamente dal suo inventario.

Spesso è possibile acquistare le obbligazioni attraverso il sito web del broker o chiamando con il numero identificativo unico dell’obbligazione, chiamato numero CUSIP, per ottenere una quotazione e piazzare un ordine di acquisto o di vendita.

Alternative all’acquisto diretto di obbligazioni

Se desiderate il potere di reddito di un’obbligazione, ma non avete i fondi necessari o non volete possedere singole obbligazioni, prendete in considerazione un ETF obbligazionario o un fondo comune obbligazionario. Si tratta di fondi ben diversificati che offrono un’esposizione a molte obbligazioni diverse e pagano un dividendo mensile o trimestrale.

Poiché alcune obbligazioni prevedono un importo minimo di acquisto, gli investitori più piccoli possono trovare questi prodotti più adatti al loro capitale ridotto, pur rimanendo adeguatamente diversificati.

In conclusione

La maggior parte degli investitori, indipendentemente dall’età, dovrebbe avere almeno una piccola parte del proprio portafoglio allocata in prodotti a reddito fisso come le obbligazioni. Le obbligazioni aggiungono sicurezza e consistenza al portafoglio. Sebbene esista il rischio che una società vada in default e causi una grossa perdita, le obbligazioni investment grade raramente vanno in default. Tuttavia, questa sicurezza si accompagna a un tasso di rendimento inferiore.