NFT

Non Fungible Token (NFT): Cosa significa e come funziona

Capire come e perché le NFT vengono utilizzate oggi

Che cos’è un Non Fungible Token (NFT)?

I token non fungibili (NFT) sono beni crittografici su una blockchain con codici di identificazione e metadati unici che li distinguono gli uni dagli altri.

A differenza delle criptovalute, non possono essere tradati o scambiati in modo equivalente. Questo differisce dai token fungibili come le criptovalute, che sono identici l’uno all’altro e, quindi, possono servire come mezzo per le transazioni commerciali.

RISULTATI CHIAVE

  • Gli NFT (gettoni non fungibili) sono gettoni crittografici unici che esistono su una blockchain e non possono essere replicati.
  • Gli NFT possono rappresentare oggetti del mondo reale come opere d’arte e immobili.
  • La “tokenizzazione” di questi beni tangibili del mondo reale rende più efficiente l’acquisto, la vendita e la negoziazione, riducendo al contempo la probabilità di frodi.
  • I NFT possono anche servire a rappresentare le identità degli individui, i diritti di proprietà e altro ancora.
    I collezionisti hanno cercato i NFT perché il loro valore è inizialmente salito, ma poi si è moderato.

Capire i Non Fungible Token (NFT)

Gli NFT si sono evoluti dallo standard ERC-721. Sviluppato da alcune delle stesse persone responsabili dello smart contract ERC-20, l’ERC-721 definisce l’interfaccia minima – dettagli sulla proprietà, sicurezza e metadati – necessaria per lo scambio e la distribuzione di gettoni di gioco. Lo standard ERC-1155 porta avanti il concetto riducendo i costi di transazione e di stoccaggio richiesti per gli NFT e raggruppando più tipi di token non fungibili in un unico contratto.

Gli NFT hanno il potenziale per diversi casi d’uso. Ad esempio, sono un veicolo ideale per rappresentare digitalmente beni fisici come immobili e opere d’arte. Essendo basate su blockchain, le NFT possono anche funzionare per eliminare gli intermediari e connettere gli artisti con il pubblico o per la gestione dell’identità. Le NFT possono eliminare gli intermediari, semplificare le transazioni e creare nuovi mercati.

Gran parte del mercato attuale delle NFT è incentrato sugli oggetti da collezione, come le opere d’arte digitali, le carte sportive e le rarità. Forse lo spazio più in voga è NBA Top Shot, un luogo dove collezionare momenti NBA non fungibili e tokenizzati sotto forma di carte digitali. Alcune di queste carte sono state vendute per milioni di dollari.

Recentemente, Jack Dorsey di Twitter (TWTR) ha twittato un link a una versione tokenizzata del primo tweet della storia, scrivendo: “Sto solo configurando il mio twttr”. La versione NFT del primo tweet in assoluto è stata venduta per oltre 2,9 milioni di dollari.

Come funzionano gli NFT

Gli NFT vengono creati attraverso un processo chiamato conio, in cui le informazioni dell’NFT vengono pubblicate su una blockchain. Ad alto livello, il processo di conio comporta la creazione di un nuovo blocco, la convalida delle informazioni del NFT da parte di un validatore e la registrazione delle informazioni. Questo processo di conio spesso comporta l’incorporazione di contratti intelligenti che assegnano la proprietà e gestiscono la trasferibilità del NFT.

Quando i token vengono coniati, viene loro assegnato un identificatore unico direttamente collegato a un indirizzo blockchain. Ogni token ha un proprietario e le informazioni sulla proprietà (cioè l’indirizzo in cui risiede il token coniato) sono pubblicamente disponibili. Anche se vengono coniati 5.000 NFT dello stesso identico oggetto (ad esempio, biglietti d’ingresso generali per un festival musicale), ognuno dei biglietti ha un identificatore unico e può essere distinto l’uno dall’altro.

Quali sono alcuni esempi di token non fungibili?

I token non fungibili possono rappresentare digitalmente qualsiasi asset, inclusi asset solo online come le opere d’arte digitali e asset reali come gli immobili. Altri esempi di beni che i NFT possono rappresentare includono oggetti di gioco come avatar, oggetti da collezione digitali e non, nomi di dominio e biglietti per eventi.

In conclusione

I token non fungibili sono rappresentazioni digitali uniche di beni che vivono su una blockchain. Mentre il mondo esplora il modo in cui i libri mastri distribuiti e immutabili possono rendere le transazioni più sicure e veloci, i NFT svolgono un ruolo fondamentale in questo processo. Questi asset conservano la storia delle transazioni, hanno il potenziale per semplificare il commercio e sono una pietra miliare nel mondo digitale emergente.