VALUTE

Le valute: Cosa sono, come funzionano e come si relazionano con il denaro

Che cos’è la valuta?

La valuta è un mezzo di scambio per beni e servizi. In breve, è denaro, sotto forma di carta e monete, solitamente emesso da un governo e generalmente accettato al suo valore nominale come metodo di pagamento.

La moneta è il principale mezzo di scambio nel mondo moderno, avendo da tempo sostituito il baratto come mezzo di scambio di beni e servizi.

Nel 21° secolo, una nuova forma di valuta è entrata nel vocabolario e nel regno degli scambi: la valuta virtuale, nota anche come criptovaluta. Le valute virtuali, come Bitcoin ed Ethereum, non hanno una forma fisica o un supporto governativo negli Stati Uniti. Vengono scambiate e memorizzate elettronicamente.

RISULTATI CHIAVE

  • La valuta è una forma di pagamento generalmente accettata, solitamente emessa da un governo e circolante all’interno della sua giurisdizione.
  • Il valore di una valuta fluttua costantemente in relazione ad altre valute.
  • La moneta è una forma tangibile di denaro, che è un sistema intangibile di valore.
  • Molti Paesi accettano il dollaro americano per i pagamenti, mentre altri ancorano il valore della loro valuta direttamente al dollaro americano.
  • La criptovaluta è un’innovazione del XXI secolo ed esiste solo elettronicamente.

Capire la moneta

La moneta, in qualche forma, è in uso da almeno 3.000 anni. Un tempo solo sotto forma di monete, la moneta si è rivelata fondamentale per facilitare il commercio tra i continenti.

Una caratteristica fondamentale della moneta moderna è che non ha valore in sé. Le banconote, cioè, sono pezzi di carta e non monete d’oro, d’argento o di bronzo.

Il concetto di usare la carta come moneta potrebbe essere stato sviluppato in Cina già nel 1000 a.C., ma l’accettazione di un pezzo di carta in cambio di qualcosa di valore reale ha richiesto molto tempo per prendere piede.

Le valute moderne sono emesse su carta in vari tagli, con emissioni frazionarie sotto forma di monete.

Valuta vs. Moneta

Spesso si pensa che i termini denaro e valuta abbiano lo stesso significato. Tuttavia, pur essendo correlati, hanno significati diversi.

Il denaro è un termine più ampio che si riferisce a un sistema intangibile di valore che rende possibile lo scambio di beni e servizi, ora e in futuro. La moneta è semplicemente una forma tangibile di denaro.

Il denaro viene utilizzato in vari modi, tutti legati al suo utilizzo futuro in qualche tipo di transazione. Ad esempio, il denaro è una riserva di valore. Ciò significa che ha e mantiene un certo valore che supporta gli scambi continui. Le persone sanno che il denaro ricevuto oggi avrà essenzialmente lo stesso valore la settimana prossima, quando dovranno fare un acquisto o pagare una bolletta.

Il denaro è anche definito unità di conto. Ciò significa che può essere utilizzato per contabilizzare le variazioni di valore degli oggetti nel tempo. Le aziende utilizzano il denaro come unità di conto quando preparano un bilancio o attribuiscono un valore alle attività. I profitti e le perdite vengono stabiliti e considerati utilizzando il denaro come unità di conto.

Il denaro ha anche alcune proprietà che consentono uno scambio agevole di beni:

  • È fungibile, ovvero scambiabile, in modo da non dover essere rivalutato per ogni transazione.
  • È durevole, in modo da durare per molti scambi nel tempo.
  • È comoda da trasportare e da dividere.
  • È riconoscibile, in modo che le persone possano fidarsi e portare a termine con fiducia i loro scambi di beni e servizi.
  • L’offerta di moneta deve essere stabile, in modo che il suo valore sia affidabile.

Capire cos’è il denaro chiarisce il significato di moneta. È una forma di denaro utilizzata quotidianamente dalle persone di tutto il mondo. Gli assegni sono un’altra forma di denaro (noti come sostituti del denaro). Anche le sigarette sono state una forma di denaro, come per i soldati durante la Seconda Guerra Mondiale.

Tipi di valuta

La Zecca degli Stati Uniti definisce la moneta come il denaro sotto forma di carta e monete che viene utilizzato come mezzo di scambio.

Le valute sono create e distribuite dai singoli Paesi del mondo.

La moneta statunitense in forma cartacea è emessa dal Bureau of Engraving and Printing sotto forma di banconote da 1, 2, 5, 10, 20, 50 e 100 dollari. Le banconote da 500, 1.000, 5.000 e 10.000 dollari non vengono più emesse, ma quelle ancora in circolazione possono essere riscattate al valore nominale. La valuta emessa nel 1861 o prima non è più valida e non può essere riscattata al valore nominale.

La moneta statunitense sotto forma di monete è emessa dalla Zecca in tagli da 1¢, 5¢, 10¢, 25¢, 50¢ e 1 $.

Attualmente sono in circolazione oltre 200 valute nazionali.

Compresi gli Stati Uniti, 42 Paesi utilizzano il dollaro americano o agganciano le loro valute direttamente al dollaro.

Secondo il Fondo Monetario Internazionale (FMI), il dollaro costituisce il 58,8% delle riserve valutarie.

La maggior parte dei Paesi emette una propria valuta. Ad esempio, la valuta ufficiale della Svizzera è il franco svizzero e quella del Giappone è lo yen.

Fa eccezione l’euro, adottato dalla maggior parte dei Paesi membri dell’Unione Europea.

Alcuni Paesi accettano il dollaro statunitense come valuta legale oltre alle proprie valute, come le Bahamas, lo Zimbabwe e Panama.

Per qualche tempo dopo la fondazione della Zecca degli Stati Uniti nel 1792, gli americani continuarono a usare le monete spagnole perché erano più pesanti e presumibilmente più preziose.

Esistono anche valute di marca, come i punti delle compagnie aeree e delle carte di credito e i Disney Dollars. Queste valute sono emesse dalle aziende e vengono utilizzate solo per pagare i prodotti e i servizi a cui sono legate.

Trading di valuta

Il tasso di cambio è il valore corrente di una valuta rispetto a un’altra. Di conseguenza, i tassi sono quotati per coppie di valute, come l’EUR/USD (euro contro dollaro USA). I tassi di cambio fluttuano costantemente in risposta agli eventi economici e politici.

Queste fluttuazioni creano il mercato del trading valutario. Il mercato dei cambi in cui vengono condotti questi scambi è uno dei più grandi mercati del mondo, in base al volume. Tutti gli scambi avvengono in grandi volumi, con un lotto minimo standard di 100.000.

La maggior parte dei trader di valuta sono professionisti che investono per se stessi o per clienti istituzionali, tra cui banche e grandi aziende.

Il mercato dei cambi non ha un indirizzo fisico. Il trading è interamente elettronico e si svolge 24 ore su 24 per soddisfare i trader di ogni fuso orario.

Per il resto di noi, il cambio di valuta viene solitamente effettuato presso un chiosco dell’aeroporto o una banca prima di partire o durante il viaggio.

I sostenitori dei consumatori affermano che i viaggiatori ottengono il massimo valore cambiando il contante in banca o presso uno sportello automatico della rete. Altre opzioni possono avere commissioni più elevate e tassi di cambio non interessanti.

Cosa si intende per valuta?

Il termine valuta si riferisce alla forma tangibile di denaro, ovvero banconote e monete di carta. Viene utilizzata come mezzo di scambio accettato al valore nominale per prodotti e servizi, nonché per il risparmio e il pagamento di debiti.

Qual è un esempio di valuta?

Un esempio di valuta è costituito dalle banconote statunitensi che si possono avere a portata di mano. È anche una qualsiasi delle monete emesse dagli Stati Uniti, come il penny, il nickel e il quarto di dollaro. La moneta può anche essere costituita dalle banconote e dalle monete emesse dai governi di altri Paesi del mondo.

Qual è la differenza tra denaro e valuta?

La valuta è un sistema intangibile di valore che fornisce i mezzi per lo scambio continuo di beni e servizi in una società. La valuta ha assunto diverse forme da quando ha superato il sistema del baratto. Il denaro è una forma tangibile. Quindi, invece di barattare i prodotti agricoli per i vestiti di cui si ha bisogno, si può usare il denaro (banconote e monete) per ottenerli.