L’impennata del Bitcoin provoca liquidazioni per oltre 500 milioni di dollari, le più alte degli ultimi 3 mesi

4511
12349
impennata bitcoin

I mercati delle criptovalute hanno riconquistato la soglia dei 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione per la prima volta da novembre.

Nel fine settimana i mercati delle criptovalute si sono impennati e hanno riguadagnato la soglia dei 1.000 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato, grazie ai segnali di un fondo e a un numero record di liquidazioni di titoli short che hanno contribuito al rialzo.
Quasi 500 milioni di dollari di short, ovvero di scommesse contro l’aumento dei prezzi, sono stati liquidati da venerdì, segnando i livelli più alti dall’ottobre 2022, come mostrano i dati di Coinalyze.

La cifra delle liquidazioni significa che oltre il 70% dei trader ha registrato perdite in quanto le borse hanno chiuso le posizioni con leva finanziaria a causa dell’evaporazione parziale o totale del margine iniziale del trader. La borsa criptovaluta OKX ha registrato perdite per 256 milioni di dollari solo venerdì, la più alta tra tutte le borse cripto, seguita da 125 milioni di dollari su Binance e 42 milioni di dollari su Huobi, secondo i dati di Coingass.

I token APT nativi di Aptos hanno visto oltre 10 milioni di dollari di liquidazioni in una mossa insolita, dato che i prezzi sono raddoppiati nell’ultima settimana.
Le principali criptovalute sono aumentate in media del 20% rispetto alla scorsa settimana, secondo i dati di CoinGecko. Il Bitcoin è salito del 22% a oltre 21.000 dollari grazie ai solidi dati dell’IPC, l’etere ha sfiorato i 1.600 dollari, mentre la solana ha fatto un balzo di quasi il 70%, scambiando lunedì a 24 dollari dai soli 9 dollari dell’ultima settimana di dicembre.
La corsa non è stata del tutto irrazionale perché le reti sottostanti a diversi token importanti hanno visto fondamentali favorevoli.
La forte attività transazionale su Cardano e Solana potrebbe aver contribuito all’aumento dei token nativi ADA e SOL, rispettivamente, nel corso della scorsa settimana. Altrove, l’imminente aggiornamento di Shanghai per l’etere ha rafforzato i suoi fondamentali, mentre per Polygon è previsto un hard fork – un termine che indica un aggiornamento della rete – questa settimana, innescando un aumento del 22% di MATIC nell’ultima settimana.

 

Comments are closed.